Assicurazione Auto

 
Tra i documenti che bisogna avere in regola per la nostra auto c'e' l'assicurazione detta Responsabilita' Civile Auto (RCA, RCAuto), questa e' una polizza assicurativa obbligatoria per tutti i veicoli a motore, e serve per risarcire eventuali danni cagionati a terzi.
 
Assicurazione auto
 
La legge che regola l'RCA e' la n 990 del 24 dicembre 1969, l'articolo 1 recita:
I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi non possono essere posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate se non siano coperti secondo le disposizioni della presente legge, dall'assicurazione per la responsabilita' civile verso terzi prevista dell'art. 2054 del C.C.
 

Esposizione del tagliando assicurativo

L'art. 181 del codice della strada obbliga ad esporre sugli autoveicoli e motoveicoli, esclusi i motocicli, nella parte anteriore o sul vetro parabrezza, il contrassegno attestante il pagamento dell'assicurazione.
La violazione a tale norma e' punita con la sanzione da 21 euro a 85 euro ed importa l'obbligo di presentarsi al comando di polizia stradale che ha rilevato l'infrazione per esibire la documentazione della regolarita' dell'assicurazione.
Dall'Ottobre 2015 questa norma e' stata abolita, ma resta necessario avere in auto il certificato di assicurazione
 
 
esposizione tagliando assicurazione
 

Legge Bersani

Il Decreto Bersani ha introdotto alcune novita' in materia di RC Auto : ha abrogato l'esclusiva di dieci anni per i contratti assicurativi, ha azzerato le spese a carico del cliente per il cambio di assicurazione, abolito l'esclusiva degli agenti assicurativi monomandatari.
 
L'effetto di questa misura doveva essere l'apertura del mercato della distribuzione assicurativa, non potendo piu' una compagnia disporre di una rete di propri agenti. Ogni assicuratore puo' proporre ai clienti un portafoglio di polizze di differenti compagnie, fra le quali scegliere.
 
Il decreto Bersani introduce anche due importanti novita': l'attestazione di rischio vale 5 anni dalla data di scadenza dell'ultima polizza; pertanto e' possibile stipulare un nuovo contratto assicurativo senza perdere la classe di merito; la piu' grande novita', pero', e' la possibilita' di acquisire la CU piu' bassa del proprio nucleo familiare in caso di acquisto di un veicolo nuovo o usato (quindi quando ci sia passaggio di proprieta'); lo stesso vale in caso di acquisto di una seconda auto.
 
Legge bersani assicurazioni
 
Se ad esempio un neopatentato acquista un'auto potra' usufruire della CU piu' bassa del proprio nucleo familiare, anziche' iniziare la propria storia assicurativa dalla CU 14; un altro caso puo' essere quello in cui il proprietario di un veicolo ne voglia acquistare un altro; potra' acquisire la classe di merito del primo mezzo anche sul secondo.
 
e' altresi' importante ricordare che la CU acquisita non ha la stessa validita' di una CU maturata nel corso degli anni, ma consente comunque un risparmio significativo sul premio assicurativo.
 
 

Casi in cui non si deve pagare l'assicurazione

Non e' necessario stipulare polizze RCA se il veicolo e' stato demolito o radiato dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico.)