Dizionario Automobilistico

 
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
 
 
 
 

ABS

Indica un sistema elettronico che impedisce il bloccaggio delle ruote in frenata. Una centralina controlla e parzializza la pressione dell'olio nel circuito frenante diminuendo l'attrito delle pastiglie sul disco bloccato, interpretando i segnali provenienti da vari sensori (ruote foniche). Il modo corretto di sfruttare il sistema ABS nelle frenate d'emergenza è esercitare la massima pressione sul pedale, che tenderà a vibrare viste le variazioni di pressione all'interno della pompa freno. L'antibloccaggio provvederà ad evitare scompensi ed arresterà l'auto in condizioni di sicurezza.
 
 
 
 
 
 

ACI

All' Automobile Club d'Italia, e' affidata la gestione del Pubblico Registro Automobilistico. Nel 2000 l'Aci grazie al DPR 358/2000 introduce lo Sportello Telematico dell'Automobilista.
 
 
 
 

Acquaplaning

Un fenomeno molto pericoloso che si verifica quando si viaggia su di un fondo particolarmente bagnato. I pneumatici, soprattutto se molto usurati, "galleggiano" letteralmente su di un velo sottile d'acqua poichè le solcature ricavate sul battistrada non riescono ad espellere il liquido. Di conseguenza non vi è più un collegamento diretto fra le ruote ed il suolo e i pneumatici non riescono più a trasmettere le sollecitazioni (sterzata, frenata, accelerazione) imposte dal conducente. I consigli per prevenire tale sgradevole fenomeno sono principalmente due: controllare spesso lo stato d'usura del battistrada (basta inserire una moneta da un euro nella scolpitura, se la profondità non è almeno pari alla corona dorata la gomma è da sostituire) e diminuire la velocità in presenza di fondo bagnato, durante un forte acquazzone o un allagamento.
 
 
 
 

Aerodinamica

Con il termine "aerodinamica" si intende il comportamento della vettura nei confronti delle correnti d'aria che la circondano durante il moto. Immaginiamo che la vettura sia un oggetto che si muove all'interno di un fluido: la sua forma, in particolare la sua sezione massima, e le sue eventuali appendici (specchietti, maniglie, spoiler etc. ) creano una resistenza meccanica all'avanzamento dell'oggetto stesso. Tale resistenza influenza sia i consumi che le prestazioni, oltre a modificare le reazioni dinamiche del mezzo alle alte velocità . La riduzione del coefficiente di resistenza aerodinamica CX riduce conseguentemente lo sforzo necessario a vincere l'attrito con l'aria, eliminando così perdite di potenza con ovvi benefici per il consumo e le prestazioni velocistiche.
 
 
 
 

Agente di assicurazione

Professionista, iscritto all'apposito albo professionale tenuto dall'ISVAP, che provvede alla gestione e allo sviluppo degli affari di un'agenzia assicurativa, promuovendo la conclusione di polizze per conto di una o piu' imprese di assicurazione, raccogliendo premi e ricavandone delle provvigioni.
 
 
 
 

Aggravamento del rischio

Si ha aggravamento del rischio, a seguito alla stipulazione di una polizza, nel momento in cui avvengono mutamenti che aumentano le probabilita' di verificarsi del rischio. L'assicurato e' obbligato a segnalare tali condizioni all'assicuratore, il quale puo' decidere di recedere dal contratto assicurativo, in quanto l'aggravamento del rischio comporta per l'agenzia assicurativa una situazione piu' gravosa e quindi meno conveniente.
 
 
 
 

AHK

L'AHK, 'Active Hinterakskinematic', è un sistema elettro-idraulico utilizzato nei veicoli a 4 ruote sterzanti (4WS).
 
 
 
 

Airbag

L'airbag è un dispositivo che serve a far assorbire urti violenti ai passeggeri di veicoli in caso di incidente'. Attualmente è il sistema di sicurezza passivo migliore ed è disponibile in quasi tutte le automobili.
 
 
 
 

Albero a camme

Elemento fondamentale nei moderni motori a quattro tempi, l'albero a camme comanda il movimento delle valvole grazie a degli eccentrici (le camme appunto). La sua velocità di rotazione è dimezzata rispetto a quella dell'albero a gomiti, cui è collegato per mezzo di catene, ingranaggi o cinghie dentate. L'albero a camme può essere posizionato nel basamento del motore, il moto alle valvole viene trasmesso da aste e bilanceri, ma nei motori attuali solitamente trova posto nella testata e comanda direttamente il movimento delle valvole stesse agendo su punterie o bilanceri. Come facilmente intuibile la superficie delle camme deve avere un'elevata durezza superficiale (è soggetta a strisciamento) e durante il suo moto l'albero necessita di un'adeguata lubrificazione.
 
 
 
 

Albero a gomiti

Comunemente detto anche "albero motore" l'albero a gomiti è un asse sagomato che trasmette il moto alternato dei pistoni al volano per mezzo di un meccanismo biella-manovella. In parole semplici l'albero motore trasforma un moto alternato, non utilizzabile direttamente, nel moto rotatorio che tutti conosciamo essendo il più "visibile" quando si apre il cofano di un'auto. La forma dell'albero a gomiti dipende dall'architettura del propulsore considerato ed anche in questo caso i perni coinvolti nel movimento esigono una accurata lubrificazione.
 
 
 
 

Albero di trasmissione

L'albero di trasmissione collega l'uscita del cambio al differenziale posteriore, nelle vetture dotate di motore anteriore e trazione posteriore. In alcuni casi, vista la sua lunghezza, viene suddiviso in 2 elementi collegati tra loro da giunti scanalati. L'albero di trasmissione deve oltretutto compensare le variazioni di distanza tra gli elementi collegati causate dai movimenti delle sospensioni e tale compensazione viene garantita prorio dal giunto scanalato che per la sua costruzione consente degli spostamenti assiali.
 
 
 
 

Albero motore

 
 
 
 

Alesaggio

E' il diametro interno del cilindro su cui scorre il pistone e viene solitamente espresso in millimetri.
 
 
 
 
 
 

Alettone

Con questo termine si indica un'appendice aerodinamica a profilo alare che viene applicata esternamente alla carrozzeria, dalla quale è sempre nettamente separata, al fine di ottenere una certa deportanza ovverosia di impartire all'avantreno o al retrotreno un certo carico aerodinamico indirizzato verso il basso. In questo modo e' possibile ottenere una migliore "motricita'" delle ruote, evitare alleggerimenti dell'avantreno alle alte velocita' ecc.
 
 
 
 

Alternatore

Dispositivo che trasforma una parte dell'energia meccanica sviluppata dal motore, cui è collegato, in energia elettrica necessaria per varie funzioni del gruppo propulsore. Visivamente l'alternatore somiglia ad un motore elettrico (il principio costruttivo è simile) e si trova di solito lateralmente al motore assieme ad altri dispositivi azionati da una cinghia trapezoidale.
 
 
 
 

Ammortizzatori

Sono i dispositivi che "smorzano" le oscillazioni impresse alle ruote dalle varie imperfezioni del manto stradale. A grandi linee si può considerare un ammortizzatore come un cilidro entro cui scorre un pistone collegato ad un'asta. L'interno del cilindro è completamente occupato da olio mentre sulla superficie del pistone sono ricavati dei fori di diametro opportuno. Lo scorrimento del pistone viene quindi "frenato" dall'azione del liquido, la cui viscosità rende difficoltoso il passaggio tra le due camere create dal pistone nel cilindro. All'esterno dell'ammortizzatore si trova una molla elicoidale che lavora in simbiosi con il sistema appena descritto.
 
 
 
 

ANIA

Associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici. La sua finalita' principale e' tutelare gli interessi della categoria insieme agli interessi generali del Paese. L'associazione rappresenta i soci ed il mercato assicurativo italiano e collabora con le Istituzioni alla risoluzione di problemi di ordine tecnico, economico, finanziario, amministrativo e fiscale riguardanti l'industria assicurativa.
 
 
 
 

Arbitrato

Procedimento che risolve eventuali dispute tra compagnia assicurativa e assicurato senza ricorrere a un'autorita' giudiziaria. L'arbitrato puo' essere volontario oppure obbligatorio, se previsto in un'apposita clausola in polizza. La controversia viene giudicata da un collegio esterno, caratterizzato da imparzialita' , a cui la compagnia assicurativa e l'assicurato si rimettono per una soluzione finale.
 
 
 
 

ASCT

ASC+T è un altro nome dell'impianto antipattinamento utilizzato da BMW.
 
 
 
 

ASR

ASR sta per sistema antislittamento ('Anti Schlupf Regierung') ed è utilizzato per "'tagliare'" la potenza alle ruote motrici quando la coppia sviluppata supera il limite di aderenza delle ruote. Può esser realizzato in vari modi: appoggiandosi all'ABS con conseguenti frenature sulle ruote o utilizzando una centralina che analizza il numero di giri delle ruote motrici rispetto alle non motrici e tagliando l'alimentazione del carburante. A volte sono utilizzati entrambi i metodi. E' dotato quasi sempre di un pulsante di disattivazione poiché 'può esser utile disinserire l'ASR in determinate situazioni', una fra tutte la partenza su fondi ghiaccati, dove l'ASR, limitando la potenza renderebbe di fatto nulla la possibilità di muoversi. Viene chiamato anche ASC+T e TCS.
 
 
 
 

Assicurato

Soggetto che gode della copertura assicurativa contro un rischio al quale e' esposto e che beneficia del contratto nel caso si verifichi il sinistro. Puo' non coincidere con il contraente, in quanto l'assicurato e' il titolare dell'interesse assicurato, sia che si tratti di un bene materiale di sua proprieta' sia della sua stessa vita.
 
 
 
 

Assicuratore

L'assicuratore e' l'impresa, autorizzata dall'ISVAP, che esercita l'attivita' di assicurazione, talvolta si intende anche la persona fisica che svolge tale attivita' per conto di una compagnia.
 
 
 
 

Assicurazione assistenza

Polizza in base alla quale l'assicuratore si impegna a prestare un servizio di assistenza o un aiuto immediato al proprio assicurato durante il verificarsi di un evento difficoltoso e fortuito, come nel caso di un guasto meccanico. L'aiuto puo' consistere nella prestazione di un servizio o nella corresponsione di una somma di denaro.
 
 
 
 

Assicurazione furto

Polizza con la quale l'assicuratore s'impegna a risarcire al contraente i danni materiali subiti in seguito al furto dei beni assicurati. Nel caso dell'auto, l'assicurazione copre il veicolo, per cui, sono esclusi i danni o la sottrazione delle cose presenti al suo interno.
 
 
 
 

Assicurazione incendio

Polizza con la quale l'assicuratore s'impegna a risarcire al contraente i danni materiali subiti in seguito all'incendio dei beni assicurati. Nel caso dell'auto, la copertura riguarda il veicolo, per cui, sono esclusi i danni alle cose presenti al suo interno. A volte le Compagnie possono estendere la copertura includendo ad es. il box in cui il veicolo e' parcheggiato.
 
 
 
 

Assicurazione infortuni

L'Infortunio e' per definizione un evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna che produce lesioni fisiche obiettivamente constatabili che hanno come conseguenza la morte, un'invalidita' permanente o una inabilita' temporanea.
 
 
 
 

Assicurazione Kasko

Polizza auto con la quale il contraente intende assicurare il proprio veicolo contro i cosiddetti 'danni accidentali', non gia' inclusi nell'assicurazione RCA. In particolare secondo questo tipo di contratto di assicurazione all'assicurato e' garantito il rimborso di danni materiali e diretti che il proprio veicolo subisce indipendentemente dalla responsabilita' di terzi, come collisioni, urti, sbandamenti. Possono rientrare in questa categoria anche i danni causati da atti vandalici o eventi atmosferici.
 
 
 
 

Assicurazione RC Auto

Polizza obbligatoria per tutti i veicoli a motore e i natanti. Tramite l'assicurazione RCA, il conducente o, nel caso di persona diversa, il proprietario del veicolo, e' tutelato contro il rischio di dover risarcire a terzi i danni economici provocati dalla circolazione del mezzo. L'assicurazione RC Auto, a differenza di quelle di responsabilita' civile generale, prevede 'l'azione diretta', per cui il danneggiato puo' rivolgersi direttamente all'assicuratore del responsabile del sinistro per ottenere il risarcimento del danno.
 
 
 
 

Assicurazioni contro i danni

L'assicurazione contro i danni comprende tutti quelle polizze che garantiscono l'assicurato contro i rischi che possono gravare o sui singoli beni del suo patrimonio, o sul suo patrimonio nel suo complesso, o sulla sua stessa persona. Percio' si hanno tre casi: nel primo si parla di assicurazioni di cose, nel secondo di assicurazioni del patrimonio, nel terzo di assicurazioni contro i danni della persona. Le assicurazioni contro i danni, ad eccezione di quelle contro i danni alla persona, sono rette dal principio indennitario.
 
 
 
 

Assicurazioni contro i danni alla persona

Polizze che tutelano l'assicurato contro il rischio di danni alla propria persona. Rientrano in questa categoria l'assicurazione infortuni e l'assicurazione invalidita' da malattia.
 
 
 
 

Attestato di rischio

Nell'assicurazione RC Auto e' il documento che deve essere consegnato dall'Assicurazione almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza e che certifica il passato assicurativo dell'assicurato, ossia la presenza o l'assenza di sinistri effettuati negli ultimi 5 anni e la classe di merito in cui l'assicurato si trova.
 
 
 
 

Atti Vandalici

Prevede il rimborso dei danni causati al veicolo assicurato da eventi di terrorismo, sabotaggio, vandalismo.
 
 
 
 

Attrito

Forza che si genera tra due parti in diretto contatto. La sua intensità dipende dai materiali delle due superfici e dalle loro rugosità superficiali, oltre che dalla pressione con cui le parti in gioco vengono "avvicinate" . L'attrito trasforma parte dell'energia impiegata, ad esempio, per far scorrere le due superfici l'una sull'altra in energia termica sotto forma di calore. In campo motoristico l'attrito gioca un ruolo fondamentale: grazie a questo fenomeno i pneumatici trasmettono al suolo la coppia motrice prodotta dal motore, mentre molte parti mobili all'interno del propulsore stesso lavorano in continuo attrito reciproco (bronzine, cinghie, etc.).
 
 
 
 

Auto rischi diversi

Nell'assicurazione RCA e' l'insieme di garanzie assicurative accessorie che tutelano il patrimonio da una serie di eventi legati al possesso e alla conduzione dell'auto.
 
 
 
 

Autoaccensione

In alcuni casi la combustione all'interno del cilindro può avvenire prima che tra gli elettrodi della candela venga generata una scintilla. A causare la combustione può essere una particella incandescente, una bava metallica od una candela di grado termico troppo elevato. Nei motori a ciclo diesel la combustione avviene sempre per autoaccensione, infatti il gasolio esplode dopo la compressione senza l'ausilio di scintille elettriche generate da candele.
 
 
 
 

Autobloccante

Termine utilizzato per descrivere certi tipi di differenziali, che evitano che in caso di perdita di aderenza una ruota possa girare a vuoto mentre la ruota opposta trasmette al suolo una coppia motrice pressocchè nulla. Vengono utilizzati in larga parte su vetture ad alte prestazioni e nelle competizioni, anche se ultimamente si preferisce impiegare differenziali a scorrimento limitato.
 
 
 
 

Autolivellanti

Sospensioni "intelligenti" che variano la loro taratura in base al carico sull'auto, mantenendo la vettura in assetto neutro indipendentemente dal peso e dalla disposizione dei bagagli e degli occupanti. Nelle versioni più moderne le sospensioni autolivellanti vengono gestite da una centralina elettronica, che interpreta i movimenti del corpo vettura ed invia le informazioni ad ogni singolo ammortizzatore.
 
 
 
 

Avantreno

Termine che indica le ruote anteriori di una vettura ed il sistema di sospensioni e sterzo ad esse collegato. In senso generico può comprendere tutta la parte anteriore del corpo vettura.