Dizionario Automobilistico

 
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
 
 
 
 

Paraolio

Elemento che evita il trafilaggio di liquido nello spazio infinitesimale presente tra un albero ed il foro entro il quale questo albero ruota o scorre.
 
 
 
 
 
 

Particolato

Insieme delle particelle solide o liquide presenti nei gas di scarico. Sono maggiori nei motori turbodiesel: da qui l'esigenza di adottare dei filtri antiparticolato (FAP) che trattengono tali particelle e le "bruciano" letteralmente dopo un certo numero di chilometri.
 
 
 
 

Periodo di assicurazione

Intervallo di tempo in cui e' valida la copertura della polizza assicurativa, a fronte del pagamento del premio corrispondente.
 
 
 
 

Perito

Libero professionista incaricato dall'impresa assicurativa di stimare l'entita' del danno in caso di sinistro.
 
 
 
 

Perito Assicurativo

Vedi Perito.
 
 
 
 

Perizia

Documento nel quale il perito espone la valutazione e la stima dei valore dei danni connessi alla natura ed alle conseguenze di un sinistro.
 
 
 
 

Pistone

E' l'elemento mobile che si muove all'interno del cilindro con moto rettilineo alternato. Esso agisce come uno stantuffo, aspirando durante la sua discesa la miscela, comprimendola durante la risalita e scendendo di nuovo per effetto dello scoppio. L'ultima fase, la risalita prima di aspirare di nuovo la miscela, serve ad espellere i gas di scarico.
 
 
 
 

PMI

Punto Morto Inferiore: è il punto più basso e lontano dalla testata che può raggiungere il pistone durante la sua corsa nei cilindri.
 
 
 
 

PMS

Punto Morto Superiore: indica il punto più alto che può raggiungere un pistone durante la sua corsa. E' chiamato Punto Morto perché il braccio della biella è nullo: il movimento è in tal caso assicurato dall'inerzia del volano motore.
 
 
 
 

Polizza

Documento che prova l’ Assicurazione.
 
 
 
 

Polizza di assicurazione

La polizza e' il documento che attesta l'esistenza, il contenuto e le condizioni di un contratto di assicurazione. La polizza e' sottoscritta da entrambe le parti, viene emessa dall'assicuratore e consegnata all'assicurato.
 
 
 
 

Potenza

Fisicamente è il lavoro svolto o l'energia sviluppata nell'unità di tempo. Quella di un motore è data, a ogni regime, dal prodotto della coppia per il regime di rotazione. La coppia motrice a piena immissione, che corrisponde alla forza di torsione prelevata all'albero motore durante la rotazione con acceleratore premuto a fondo, raggiunge il suo massimo a un certo regime, oltre il quale essa decresce per il diminuire del rendimento volumetrico e meccanico; la potenza però continua a salire fino a un altro regime caratteristico del motore (quello di potenza massima) che corrisponde al punto in cui l'aumento di giri non compensa più il calo della coppia. La potenza si esprime in cavalli (Cv) e chilowatt (Kw).
 
 
 
 

PRA

PRA ovvero Pubblico Registro Automobilistico, (PRA) nasce nel 1927 per eliminare incertezze e conflitti inerenti alla proprietà dei veicoli e al fine di rafforzare le posizioni giuridiche di chi vanta diritti reali di garanzia su un veicolo, così passa da un regime di bene mobile comune, dove il "possesso vale titolo", al regime di bene mobile registrato. Al PRA devono essere registrati sia i contratti di compravendita di autoveicoli che i diritti di garanzia inerenti agli autoveicoli ossia le ipoteche. Il PRA è anche utilizzato anche come fonte dei dati per la riscossione delle tasse automobilistiche.
 
 
 
 
 
 

Premi unici ricorrenti

In una polizza sono i premi che presentano caratteristiche comuni sia ai premi periodici sia ai premi unici. Come i primi, essi vengono versati periodicamente; come i secondi, ogni versamento effettuato, di importo variabile, concorre a determinare la prestazione finale prevista dal contratto di assicurazione, indipendentemente dagli altri versamenti.
 
 
 
 

Premio

In una polizza e' la somma in denaro che l'assicurato paga all'assicuratore in cambio della copertura assicurativa. I premi possono essere unici, periodici, unici ricorrenti, lordi e di tariffa.
 
 
 
 

Premio di tariffa

In una polizza e' la somma del premio puro e dei caricamenti. Aggiungendo al premio di tariffa le imposte sulle assicurazioni si ottiene il premio lordo.
 
 
 
 

Premio lordo

In una polizza e' la somma del premio puro, i caricamenti e le imposte sulle assicurazioni. E' pertanto la somma totale versata dal contraente.
 
 
 
 

Premio periodico

In una polizza e' il premio versato periodicamente all'inizio di un nuovo periodo di assicurazione. Puo' restare invariato per tutta la durata del contratto o modificarsi da un periodo all'altro sulla base di indici prestabiliti.
 
 
 
 

Premio puro

In una polizza e' il premio calcolato sulla base del rischio che l'assicuratore assume. Nelle assicurazioni contro i danni, il premio puro viene calcolato sostanzialmente in base alle previsioni relative alla frequenza e al costo medio dei sinistri; nelle polizze vita esso viene determinato sulla base di ipotesi demografiche (probabilita' di morte o di sopravvivenza degli assicurati) e di ipotesi finanziarie (rendimento ottenibile sui mercati finanziari).
 
 
 
 

Premio rateizzato

In una polizza e' la parte del premio lordo diviso in rate da pagare a scadenze predeterminate. Generalmente per il pagamento rateizzato del premio vengono applicate delle maggiorazioni (diritti di frazionamento).
 
 
 
 

Premio unico

In una polizza e' il premio versato in un'unica soluzione, al momento della stipulazione del contratto di assicurazione.
 
 
 
 

Prescrizione

Estinzione del diritto per mancato esercizio dello stesso entro i termini stabiliti dalla legge. I diritti nascenti dal contratto di assicurazione si prescrivono nel termine di due anni; nell'assicurazione RC Auto il diritto del terzo danneggiato si prescrive nel termine di due anni.
 
 
 
 

Pressione di sovralimentazione

Nei propulsori turbocompressi, è la differenza tra la pressione atmosferica e la pressione con la quale il compressore invia l'aria al sistema di alimentazione.
 
 
 
 

Principio indennitario

Nelle polizze contro i danni stabilisce che l'indennizzo ha il solo scopo di riparare il danno subito dall'assicurato e non puo' rappresentare per quest'ultimo una fonte di guadagno.
 
 
 
 

Provvigione

Compenso che l'impresa di assicurazione corrisponde all'agente o al broker. Normalmente si distingue fra provvigioni di acquisto, destinate a remunerare l'acquisizione di nuovi contratti di assicurazione, e provvigioni di incasso, destinate a remunerare l'attivita' di incasso premi e di gestione amministrativa dei contratti acquisiti.
 
 
 
 

PSM

Il PSM ('Porsche Stability Management') è il nome utilizzato da Porsche per l'impianto ESP.
 
 
 
 

Pubblico Registro Automobilistico

Vedi PRA.